Come funziona

Come funziona Ad Warrior

Sei stanco dei tuoi competitor e di perdere clientela perché le tue campagne pubblicitarie non performano? Se sei in questo sito sicuramente ti stai chiedendo se alcuni concorrenti cliccano i tuoi annunci e questo è possibile, e saprai anche che puoi tutelarti da questi avvenimenti con sistemi anti click fraud, ma come assicurarsi che questi strumenti funzionino correttamente? Qui entra in gioco la nostra soluzione.

Grazie ad Ad Warrior è possibile cliccare in automatico gli annunci, basta indicare la query di ricerca che attiva l’annuncio, indicare la URL del sito o il Titolo del prodotto ed il gioco è fatto, Ad Warrior cambiando identità ad ogni ricerca ed eliminando cookie e cache effettuerà in continuazione ricerche su Google, Bing o Amazon cliccando l’annuncio indicato, per permetterti di configurare al meglio i tuoi sistemi anti click fraud.

Come configurare Ad Warrior:

Di seguito i semplici step da eseguire per configurare Ad Warrior al meglio:

  • Selezionare il motore di ricerca di riferimento tra Google, Bing o Amazon
  • Indicare la query di ricerca da svolgere
  • Indicare l’URL del sito o il titolo del prodotti
  • Determinare la velocità del processo di ricerca e click annuncio (esatta / random)
  • Scegliere se navigare la pagina del sito di destinazione simulando scroll e clicks;
  • Cliccare “START”
  • Se utilizzi campagne di Remarketing su rete di ricerca, ti consigliamo di disattivare la voce “Clean Cookies”.

Eseguendo queste azioni sarà possibile analizzare e studiare il comportamento del tool sulla rete di ricerca nei confronti dei concorrenti.

Perchè scegliere Ad Warrior:

Con Ad Warrior potrai sbarazzarti della spietata concorrenza della rete di ricerca, ed allo stesso tempo potrai ottenere benefit sulle tue campagne, in quanto Ad Warrior può influire i seguenti KPI ed aspetti importanti delle tue campagne pubblicitarie:

Sistemi di Analytics e Ad Warrior:

Ai sistemi anti click fraud sarà ancora più complicato tentare di capire la causa del cattivo rendimento delle campagne pubblicitarie, in quanto anche consultando i tradizionali strumenti di Analytics oltre che i pannelli di gestione delle campagne stesse, molti dati registrati a pannello forniranno KPI alterati, quali:

  • Tasso di rimbalzo elevato
  • Tempo di permanenza medio basso
  • Pagine per sessione basse
  • Tasso di conversione all’obiettivo basso
  • Interazioni di scrolling

Grazie all’innovativo sistema di Ad Warrior è possibile automatizzare lo scroll nel sito web, ed eseguire interazioni su elementi specifici della pagina come bottoni, call to action e molto altro, al fine di generare interazioni ed attivare tag di conversione, il tutto in maniera completamente automatizzata.

Di conseguenza consultando le analytics del sito dettagliatamente da parte dei sistemi di analisi, le conversioni sui pannelli Ads, osservando a video le registrazioni delle sessioni eseguite da parte degli utenti, consultando le heatmap e scollmap non sarà possibile notare alcun comportamento anomalo.

Questo innovativo sistema genera l’impossibilità di concepire nel dettaglio la motivazione e la causa dell’alterazione delle statistiche anche per i più efficienti sistemi, ideale per configurarli al meglio, oltre che ad azzerare la percentuale di individuare una possibile soluzione, in quanto ad oggi inesistente, lato pannelli advertising, sistemi di analytics ma anche lato CMS.

Sistemi anti click-fraud PPC e Ad Warrior:

Anche con i più innovativi sistemi anti click-fraud PPC che si basano su cookies, cache, cronologia, IP ed user agent, non sarà possibile limitare le funzionalità di Ad Warrior, uno strumento ideato appunto per testare l’efficacia e l’effettivo funzionamento dei servizi a pagamento di protezione dal Click-Fraud.

Grazie alle differenti combinazioni di settings ed automazioni studiate ad hoc per il debugging ed il testing di questi strumenti e degli strumenti di advertising, anche i sistemi di protezione dal click-fraud più efficaci tentennano, questi aspetti fanno di Ad Warrior il software ideale per determinare il sistema di protezione ottimale per chi vuole salvaguardare il proprio budget investito sulla rete di ricerca a pagamento.

Anteprima e diagnosi Annunci Google Ads e Bing Ads:

Dallo Strumento di Anteprima e diagnosi annunci di Google Ads e Bing Ads il vostro annuncio risulta visibile ma eseguendo le query di ricerca su Google o Bing l’annuncio non viene visualizzato? Spesso questo avviso viene mostrato per incentivare l’incremento del tuo investimento giornaliero, con Ad Warrior potrai verificare se gli annunci sono effettivamente visibili, cliccabili e funzionanti grazie ad un processo completo di diagnosi ed anteprima per ciascun sito web presente sulla rete di ricerca; all’interno di Ad Warrior infatti è possibile visualizzare quanti click sono stati generati in modo completamente automatico, al fine di eseguire un confronto sui pannelli Google Ads e Bing Ads effettuando un controllo incrociato dei dati.

Sei interessato ad Ad Warrior?

Contattaci ora